(Italiano) OSS – Operatore Socio Sanitario

icona2

L’Operatore dell’Infanzia è impegnato nell’attività di accudimento e animazione rivolta a bambini, adolescenti e famiglie. Svolge il proprio lavoro presso il domicilio delle famiglie, in strutture residenziali e semiresidenziali (comunità per minori, soggiorni-vacanze, reparti ospedalieri), servizi e interventi socio-educativi per l’infanzia, l’adolescenza e la famiglia (città educativa e servizi educativi e ricreativi territoriali per il tempo libero, centri ricreativi e aggregativi, associazionismo dei ragazzi e delle ragazza animazione estiva del tempo libero) servizi socio educativi per la prima infanzia (centri per bambini, centro per i bambini e le famiglie). Svolge attività di sostegno per la genitorialità: interventi con/per le famiglie per le scuole e servizi o direttamente sul territorio (animatore di strada). L’operatore dell’infanzia progetta e realizza anche con la collaborazione di altre figure professionali, iniziative culturali, ricreative ed espressive finalizzate:

  • Alla socializzazione
  • Allo sviluppo delle potenzialità di crescita del bambino e dell’adolescente
  • Allo sviluppo delle capacità ricreative e relazionali
  • Alla promozione di percorsi di autonomia.

    Contesti Operativi Servizi residenziali e semiresidenziali per i bambini adolescenti:

    • Comunità residenziali per minori
    • Centri di accoglienza giornaliera
    • Servizi integrati al nido

    Servizi ed Interventi Socio-Educativi per l’infanzia, l’adolescenza e le famiglie:

    • Città educativa
    • Centri ricreativi e aggregativi
    • Animazione di strada
    • Associazionismo dei ragazzi e delle ragazze
    • Animazione estiva del tempo libero
    • Centri per bambini
    • Centri per bambini e le famiglie
    • Interventi con/per le famiglie nella scuola e nei servizi
    • Servizi di animazione in strada

    Competenze di base L’operatore d’infanzia conosce:  – La normativa nazionale e regionale di settore  – Il sistema dei servizi per l’infanzia  – Elementi di psicologia dell’età evolutiva  – Aspetti relativi alle dinamiche e alla conduzione    dei gruppi  – Le problematiche giovanili  – Aspetti del disagio e della devianza minorile  – Le culture giovanili: usi, stili, linguaggi

    Requisiti d’accesso:  – 18 anni compiuti  – Diploma secondo ciclo d’istruzione (Scuola media superiore) Durata complessiva:  – 800 ore (500 ore di formazione d’aula suddivise in aree disciplinari e 300 ore di tirocinio all’interno di un centro per l’infanzia e/o struttura attinente la Qualifica) Costo 2.200,00 euro con pagamenti mensili personalizzati. Per informazioni  contattare il n. tel. 0961.743791 o inviare una email all’indirizzo info@formaconsult.com (Sig. Antonio Mazza)

No votes yet.
Please wait...